Gestione del tempo: le liste - quellachefaipin


Esempio di lista per l'organizzazione del tempo, un foglio con una lista di punti da complire
Le liste per organizzare il tuo tempo

Le liste sono un aspetto che va di pari passo con la gestione del tempo. Io mi sono abituata a fare delle liste per il mio lavoro e le mie attività importanti, una volta avevo letto il libro l'arte delle liste, se preferisci lo trovi anche in versione Kindle, che avevo adorato.



Prima di parlarti delle liste ti ricordo che puoi ascoltare questo articolo anche nel podcast.



Trovo che le liste siano uno strumento utilissimo. Primo perchè già scrivere una lista spesso ti aiuta a fissare nella memoria quello che devi fare: quante volte hai fatto la lista della spesa, l'hai dimenticata a casa ma hai comprato quasi tutto? E poi perchè ti aiutano a fare effettivamente quello che devi fare e organizzare il tuo lavoro.


Come sai una delle obiezioni su cui sono spesso confrontata come Pinterest coach è proprio "non ho tempo per aggiungere anche Pinterest nella mia programmazione social anche se so che mi sarebbe di grande aiuto" è per questo motivo che sto affrontando anche argomenti sulla gestione del tempo nel blog e anche nel podcast, oltre ad essere una mia grande passione visto che ho davvero poco tempo con due blog, questo e quello dei viaggi in camper, i due podcast, i clienti e tanti progetti Pinterest e per il tempo libero e i miei viaggi da sviluppare.


Nel blog abbiamo già parlato di alcuni metodi per la gestione del tempo come la tecnica del pomodoro, oppure altre 3 tecniche facilissime simili.

Ma la gestione del tempo parte da una buona pianificazione, ecco perchè potrebbe esserti utile imparare a fare delle liste


Di cosa parliamo in questo articolo:

1. Cosa sono le to do list

2. Come fare delle liste

3. Cosa serve per fare delle liste




1. Cosa sono le "to do list"

Cosa sono le liste
Cosa sono le liste

Le to do list, sono semplicemente l'insieme delle cose da fare, forse "to do" che tradotto significa "da fare" mette ansia e pressione, se preferisci chiamala semplicemente lista, calcola che spesso le liste sono viste in ambito lavorativo quindi percepite in modo negativo, un dovere, ma ci sono persone che fanno liste sui più disparati argomenti.

A parte le liste lavorative e la classica lista della spesa, forse non lo sai perchè se non sei appassionato di liste e non ne parli con gli amici, ma le persone fanno liste su tantissimi argomenti:

  • libri letti e libri da leggere,

  • luoghi da visitare e luoghi visti,

  • mostre,

  • film visti e da vedere,

  • abbigliamento: scarpe, vestiti, cappelli.


Grazie alle liste potrai collezionare i tuoi momenti preferiti, conservare una traccia di quello che hai fatto e di quello che ti piacerebbe fare.

Con le liste imparerai a ridurre al minimo le parole ad esprimere sensazioni.

Quindi non pensare solo al "dover fare liste" per il lavoro o la spesa, potrai fare liste per tutto quello che ti piace.


Ovviamente in questo articolo cerchiamo di ottimizzare il tempo di lavoro per avere più tempo libero e goderci di più la vita, quindi imparare ad usare le liste potrebbe essere una soluzione utile per organizzare il tuo lavoro e per non arrivare al fatidico giorno delle scadenze con tutto il lavoro da fare.



2. Come fare delle liste

Come si fanno delle liste
Come fare le liste

Spesso si pensa che per fare delle liste basti elencare le attività da fare su un foglio, sul telefono nelle note o sul computer, potrebbe essere così per i compiti più semplici, ma per i progetti più complessi, bisogna anche imparare ad organizzare e strutturare questi elenchi.

Se ad esempio devi organizzare una presentazione aziendale, non sarà sufficiente scrivere "20 maggio 2022 presentazione progetto ai nuovi clienti" ma dovrai preparare una lista di sottoattività per arrivare alla conclusione del progetto. Non sto qui ad elencare tutto ma farò alcuni esempi di quello che non potrà mancare nella tua lista delle cose da fare:

  • Il tema della presentazione: lo conosco, mi devo formare, ci possono essere degli aggiornamenti

  • Dove si tiene la presentazione, ho tutto il necessario per la mia presentazione, la sala è abbastanza grande

  • Devo preparare del materiale informativo da consegnare ai clienti: cartaceo (lo devo stampare e fascicolare), lo mando per emali

  • Quanto dura la presentazione: prepararmi a stare nei tempi

  • e tutto quello che serve

Tutto questo insieme di azioni che dovrai elencare ti porterà ad organizzare una presentazione di successo.


Ovviamente qui parliamo di un progetto grande, non della classica lista della spesa o dei piccoli compiti da fare quotidianamente ma tenendo come esempio la presentazione nella tua lista quotidiana poi ci dovranno essere le micro attività per fare in modo che di farti arrivare preparato alla tua presentazione:

  • prenotare la sala riunioni grande per presentazione ai nuovi clienti

  • preparare il materiale informativo da consegnare ai clienti: stampare oppure preparare per invio

  • controllare con segretaria di avere tutte le email dei clienti

  • e mi fermo qui.



Una semplice lista di azioni da fare al mattino
Le liste possono essere semplici e strutturate

Quando si parla di progetti più strutturati prima di fare le liste potresti iniziare a creare la tua mappa mentale: uno strumento visivo di cui ti parlerò in modo approfondito, che ti aiuterà a collegare i vari progetti. Poi dovrai dividere il tuo progetto in macro e micro attività da spalmare nell'arco del tempo e assegnare i compiti nelle to do list quotidiane di cui abbiamo parlato prima.

Sfrutta per le tue attività la tecniche del pomodoro o le altre tecniche per la gestione del tempo: trovi i link all'inizio di questo articolo. Sono dei metodi che ti aiutano a restare concentrato ma sopratutto non perdere troppo tempo in attività che potresti concludere in pochi minuti. Col tempo e allenamento poi vedrai che imparerai anche a pianificare gli slot temporali.

Non dimenticare le priorità cosa va fatto subito, cosa tra qualche giorno, cosa il giorno prima della presentazione del tuo progetto: man mano che svolgi un compito della lista cancellalo e aggiorna anche la lista già per il giorno dopo o le settimane seguenti.



3. Cosa serve per fare delle liste


Cosa scegliere per fare delle liste: computer, agenda, post-it
Cosa scegliere per fare delle liste: cerca di non diventare dispersivo

Come creare delle liste di successo, cosa ti serve. Questo aspetto è molto personale e vedrai che cambierà nel tempo, man mano che ti eserciti le perfezionerai e adatterai alle tue esigenze: potrebbe essere sufficiente la tua agenda e scrivere a mano, se certi compiti fanno parte di un progetto più grande e dovrai riprenderli potrebbero essere utili anche i classici post-it che poi sposti al giorno che ti servono. Il bullet journal, un quaderno e una penna.


Se preferisci la tecnologia ci sono app per il telefono, dal classico promemoria, l'agenda ad app come Things dove puoi dividere i progetti in attività e mettere le varie scadenze, oppure puoi usare Notion, Asana, e altri tool utili.


Io amo scrivere a mano: ho il classico quaderno dove scrivo le mie cose da fare, e ho Noteshelf su iPad dove scrivo con la Apple pencil attenzione che c'è sia la prima generazione che la seconda generazione di Apple Pencil dipende dal dispositivo, e mi sono preparata un layout settimanale dove mi scrivo gli appuntamenti ricorrenti per non scriverli continuamente.



Fammi sapere nei commenti o nel gruppo telegram "Quella che fa i Pin I Pinterest Strategyst" se vuoi il layout settimanale che ho creato, o se vuoi che approfondiamo questi argomenti, app per appunti, bullet journal, mappe mentali.



Prima di salutarti ti ricordo il Manuale Pinterest: un manuale pratico e tecnico dove impararerai a usare Pinterest da app (il tool più usato) e iniziare a fare i tuoi pin, pin idea, e bacheche ottimizzate. Nel blog trovi anche vari articoli su Pinterest, per quello che riguarda la tua strategia è sempre meglio fare una consulenza personalizzata trovi tutto nello shop oppure clicca e prendi il tuo appuntamento direttamente con Calendly per la call conoscitiva di 15 minuti.




A presto

Francesca






DISCLAIMER

Questo articolo contiene link a prodotti miei o di affiliazione per prodotti/servizi che mi sento di consigliare e di cui sono soddisfatta. Questo significa che per ogni acquisto che farai partendo da questi link, le aziende riconosceranno al mio blog una piccola commissione (chiaramente senza alcun sovrapprezzo per te che acquisti!) o guadagnerò dalla vendita del mio prodotto.

Un metodo che ti potrebbe far conoscere nuovi prodotti e che ti permette di sostenere il nostro lavoro di blogger.






23 visualizzazioni0 commenti