Pinterest per blogger: come non rimanere a corto di contenuti - quellchefaipin

Aggiornamento: 10 ott


Persone al computer con telefono e caffè
Pinterest per blogger

Uno dei motivi principali per cui ho iniziato ad approfondire le mie conoscenze di Pinterest e poi studiarle così a fondo da diventare Pinterest coach e consulente, è proprio stato per portare traffico al mio blog di viaggi in camper.


Prima di continuare a leggere questo articolo, ti ricordo che se non hai tempo di leggere, puoi cliccare qui e ascoltare il podcast.



Quando parlo di questa opportunità con altri blogger, noto che si, Pinterest è visto con curiosità, ma anche con timore e scetticismo.

Pinterest è considerato ancora una "bestia nera", un lavoro in più, che non si sa se è utile, questo perchè al contrario dei social, non si ricevono feedback immediati.

Tutti i blogger però sanno che Pinterest esiste, tutti lo usano ma nessuno pensa a fare il passo da: usare Pinterest per ispirarsi (quante volte lo hai fatto) a usare Pinterest per ispirare con i tuoi contenuti del tuo blog.


Perchè c'è questo scetticismo rispetto agli altri social? Perchè Pinterest non ha le stesse interazioni di un social, e quindi non viene capito, non sai se stai facendo tutto giusto, e dopo qualche giorno ti arrendi.

In realtà per chi ha un blog è più facile capire Pinterest: perchè "agisce" in ottica SEO e col blog sai bene di cosa parlo: parole chiave, tempi di categorizzazione per essere visibili non risultati immediati.

Considera poi Pinterest, in modo diverso, non come social ma come motore di ricerca in cui però devi inserire tu i contenuti del tuo blog: consideralo un google avanzato (dei motivi ne ho parlato anche in questo articolo: a cosa serve Pinterest ).

Se sei un blogger, un creator, non puoi non essere su Pinterest e vedrai che col tempo e la costanza, con meno lavoro rispetto ad un qualsiasi social, porterai molto più traffico ai tuoi articoli.


Di seguito troverai alcuni consigli che lascio sempre ai colleghi blogger quando mi domandano se vale la pena sul serio essere su Pinterest e come organizzare il lavoro.


1. Perchè dovresti usare Pinterest

2. Come posso attirare nuovi lettori al mio blog

3. Come creare nuove immagini per i tuoi pin





Una tazza di caffe, occhiali e libro.
Organizza i contenuti del blog per Pinterest

1. Perchè dovresti usare Pinterest

Lo dico spesso perchè su Pinterest le persone vanno più per informarsi che per svago, e se sei un blogger, i tuoi contenuti non potranno che essere utili.



2. Come posso attirare nuovi lettori al mio blog

Questa è una domanda più che pertinente e che ci facciamo sempre tutti (me compresa).

Usa le immagini, sotto questo aspetto Pinterest è molto simile ad un social, metti delle foto, titolo e descrizione ma anche il link al tuo articolo.

Ad esempio:

Se sei un travel blogger sicuramente tornerai dalle vacanze con tonnellate di foto e video, dopo aver fatto l'articolo del blog, scegli le foto o i video migliori e crea dei contenuti (Pin) per Pinterest, con tutto questo materiale puoi creare molti contenuti diversi tra loro per attirare l'attenzione del pubblico: ricorda che Pinterest propone i contenuti a persone sempre nuove non solo ai tuoi follower. Ovviamente non le pubblicherai tutte assieme ma le spalmerai nel tempo. Io da un articolo del blog ci creo minimo 15/20/25 pin con immagini o video diversi che posto poi una volta al mese. Il contenuto è sempre quello, nel senso che mando sempre allo stesso articolo del blog, ma la presentazione è diversa.


Gioca con i colori, con le grafiche, usa la tua color palette ma non aver paura di cambiare: prova a creare un Pin con una grafica chiara, una scura, una pastello, una con colori più forti e sgargianti, come ti dicevo prima, i tuoi contenuti vengono visti da tutti, e non tutti abbiamo gli stessi gusti, per fortuna.






Come creare nuove immagini per pinterest: computer, caffe e quaderno
Come creare nuove immagini per i pin

3. Come creare nuove immagini per i tuoi pin

Creare nuovi pin è importante per riproporre dei tuoi contenuti anche dopo diverso tempo, se hai finito le tue scorte di materiale fotografico e video, ecco alcuni suggerimenti:


Se sei un travel blogger, se torni nello stesso luogo in altra stagione, o se sei un foodblogger, quando ricrei la ricetta, prenditi qualche momento per fare delle nuove foto e avrai altri contenuti da pinnare (si chiamano pin i post di Pinterest) con il link all'articolo da te scelto.


Usare Pinterest con questo metodo ti porta regolarmente traffico allo stesso articolo, e otterrai due risultati:

  1. crei semper dei fresh pin (pin nuovi) anche se il link è lo stesso, quindi Pinterest sarà contento

  2. renderai felice anche google, che ama che il nostro blog sia sempre attivo, ma non sempre si ha il tempo per scrivere un nuovo articolo. Dedica quindi una mezzora la settimana per creare dei nuovi pin per mandare follower al blog e a determinati articoli. Tu riutilizzerai e darai visibilità a vecchi articoli, e google vedrà sempre traffico anche se quella settimana o alla scadenza che ti sei dato non riesci a pubblicare.


Se non ha molte immagini tue, può capitare, magari le condizioni meteo erano proibitive, o per altri motivi, non vergognarti ad usare le immagini free di alcuni siti come Unsplash, Pixabay oppure quelle di Canva.

Se non conosci i primi due, sono siti in cui puoi scaricare immagini gratis e utilizzarle senza problemi di copyright (sai vero che non puoi scaricare foto da Pinterest?). A regola quando le pubblico metto anche il nome dell'autore, ma puoi anche non farlo.

Mentre penso che tu conosca bene Canva, usare le immagini di Canva che sono anche molto belle, può esserti comodo se stai già creando delle immagini con grafiche e testo per i tuoi pin, puoi guardare il mio profilo Pinterest per vedere un pò di idee di grafiche.

Una ragazza di spalle al tavolo di un bar con computer e caffe
Si creativo, divertiti quando crei pin per il tuo blog

E mi raccomando sii creativo, divertiti, gioca con grafiche, titoli e testi. Non sottovalutare la parte di testo, anche in questo caso varia, non a tutti arrivano nello stesso modo gli stessi titoli.


Ricorda che il tuo obiettivo è attirare l'attenzione, oltre alle parole chiave che ti categorizzano in modo che Pinterest sappia a chi farti vedere, le persone scorrono il feed e scelgono se quel contenuto gli piace o meno, se devono soffermarsi a leggere il titolo e la descrizione del pin e decidere se approfondire cliccando sul link del tuo articolo.


Ricorda che creare costantemente nuovi contenuti è molto importante, Pinterest premia i creator, non la quantità di quello che si pinna, ma costanza e qualità. Inoltre in questa fase di cambiamenti Pinterest premia molto i creator che tengono gli utenti incollati alla piattaforma.



Concludo questo articolo avvisandoti che sul canale telegram degli amanti di Pinterest "quellachefaipin" è in uscita un bellissimo freebie in cui ci sono tutte le istruzioni per muovere i primi passi con l'app di Pinterest.


Sei riuscito a trovare un ritmo di pubblicazione dei tuoi articoli del blog? Aspetto tutti i dubbi e le perplessità nei commenti




E se stai pensando di usare Pinterest per portare traffico al blog, ma non sai come usare Pinterest, ho una buona notizia, ho creato un ebook: è una guida pratica il "manuale base per usare Pinterest da app" ti aiuterò con la parte tecnica: ti insegno come si fanno pin, pin idea, versioni, la seo, e come categorizzare il tuo profilo. Si tratta di un manuale molto pratico, per la strategia dobbiamo analizzare il tuo profilo e i tuoi obiettivi, in tal caso scrivimi info@quellachefaipin.ch

Francesca

Articoli correlati:

Pinterest per portare traffico al blog

Pinterest per food blogger vegani

___________________

DISCLAIMER

Questo articolo contiene link a prodotti miei o di affiliazione per prodotti/servizi che mi sento di consigliare e di cui sono soddisfatta. Questo significa che per ogni acquisto che farai partendo da questi link, le aziende riconosceranno al mio blog una piccola commissione (chiaramente senza alcun sovrapprezzo per te che acquisti!) o guadagnerò dalla vendita del mio prodotto.

Un metodo che ti potrebbe far conoscere nuovi prodotti e che ti permette di sostenere il nostro lavoro di blogger.











18 visualizzazioni0 commenti